IMMA ORILIO PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DEGLI INGEGNERI PROVINCIA DI NAPOLI

Home 2 Forum cioclub forum IMMA ORILIO PER LE ELEZIONI DEL CONSIGLIO DEGLI INGEGNERI PROVINCIA DI NAPOLI

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #8473
    Pasquale TestaPasquale Testa
    Partecipante

    ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI QUADRIENNIO 2021-2025

    PROGRAMMA DEI CANDIDATI DELLA LISTA “INGEGNERI UNITI”
    Dal 06 al 16 settembre si vota per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli, per il quadriennio 2021-2025, a cui parteciperà la lista “INGEGNERI UNITI”, costituita da 15 Ingegneri, in parte ex Consiglieri, ma anche candidati presenti alle precedenti elezioni e nuovi nomi, in rappresentanza di tutte le denominazioni di categoria: liberi professionisti, docenti, dipendenti pubblici e privati e del territorio di Napoli città e provincia (Napoli est, Napoli Nord, zona flegrea e vesuviana).
    L’obiettivo dei candidati è quello di riportare il nostro Ordine alla dignità che gli spetta, mettendo al primo posto la difesa del ruolo dell’Ingegnere, la dignità professionale ed il rispetto del Codice Deontologico.

    I candidati della lista “INGEGNERI UNITI” intendono operare per il bene della professione. Abbiamo in animo di attuare un cambio generazionale per la prossima consiliatura e costruire un Ordine aperto all’innovazione, al servizio dei Professionisti.

    In particolare il nostro progetto si propone i seguenti OBIETTIVI prioritari:
    1) Indire le elezioni per il rinnovo del Consiglio con modalità telematica.
    2) Acquistare la sede in modo da evitare sprechi di risorse, ubicata in un sito accessibile, in assenza di barriere architettoniche, di facile raggiungimento per
    tutti gli iscritti ed un comodo parcheggio.
    3) Ridurre la quota di iscrizione annuale dell’Ordine e della quota al CNI.
    4) Taglio tecnico-pratico dei Corsi di Formazione e riduzione della quota di
    partecipazione.
    5) Divieto dell’obbligo della formazione continua per gli iscritti che hanno
    compiuto il 70^ anno.
    6) Sospendere la “procedure forzata” di riscossione delle quote arretrate agli
    iscritti in gravi difficoltà economiche.
    7) Acquistare strumentazioni professionali a servizio degli iscritti (laser scanner,
    termocamera, pacometro, fonometro ed altro).
    8) Istituire lo SPORTELLO INARCASSA per fornire supporto e consulenza
    “gratuita” ai Colleghi su questioni di previdenza ed assistenza.
    9) Abolire il contributo soggettivo minimo obbligatorio annuale ed introdurre il
    contributo soggettivo legato al volume di affari dichiarato.
    10)Sottoscrivere convenzioni con società esterne (polizze RCA, programmi di vario
    genere, ecc.) per fornire servizi esclusivi agli iscritti.
    11)Assicurare massima disponibilità del personale di segreteria nei confronti
    degli iscritti.
    12)Riprendere la stampa del “Giornale dell’Ingegnere”, anche on-line.
    13)Rendere concreto il concetto di “pari opportunità” attivando un continuo
    monitoraggio delle situazioni di disparità
    14)Preferire e sostenere l’inserimento dei giovani e delle donne nel mondo del
    lavoro.
    15)Impegnare il CNI:
    a) Per definire la “riforma dell’ordinamento professionale”;
    b) Per modificare l’attuale ”Ordinamento dell’Esame di Stato” con l’introduzione
    del “praticantato obbligatorio” al fine di formare una classe professionale in
    grado di affrontare il mercato.
    16)Attuare la trasparenza degli incarichi e pubblicazione sul sito ufficiale, in particolar modo per gli incarichi ricoperti dai Consiglieri.
    17)Sviluppare un dialogo con gli Enti Pubblici per facilitare l’accesso agli incarichi professionali.
    18)Promuovere iniziative per:
    a) dissesto idrogeologico, rischio Vesuvio, rischio sismico; b) aggiornamento dei Piani di Evacuazione.

    Si propongono i seguenti TEMI PROFESSIONALI:
    A) Per i LiberiProfessionisti
    1) Vigilare sulle competenze delle diverse professionalità e sull’etica professionale.
    2) Definire i “congrui compensi” per scongiurare la concorrenza sleale, in
    conseguenza dell’abolizione delle tariffe.
    B) Per i Docenti
    1) La revisione delle classi di concorso, in particolar modo per l’insegnamento
    della matematica nella secondaria di primo grado (A028) interdetta alla gran parte degli ingegneri per la necessaria separazione della matematica dalle scienze.
    2) La valorizzazione dell’abilitazione professionale ai fini di un riconoscimento del ruolo dell’Ingegnere nella scuola pubblica italiane
    3) L’avvio dei tavoli di confronto con il Ministero dell’Istruzione.
    C) Per i dipendenti di Aziende Private
    1) Valorizzare e coinvolgere l’ingegnere dipendente sulle scelte tecnologiche
    che servono ad integrare il sistema attuale con quello europeo ed extra-europeo. 2) Garantire a livello nazionale la figura dell’ingegnere dipendente nell’ottica di assisterlo anche nelle fasi contrattuali per l’inquadramento e la retribuzione in
    ottica europea
    3) Avviare e sviluppare sinergie formative con Centri di Ricerca, con la grande,
    media e piccola industria; ciò anche in vista delle risorse che il Piano nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) consentirà di dover spendere per il rilancio del nostro depauperato Sud.
    4) Assicurare l’impegno per la formazione professionale nel lean management (gestione processi aziendali) e della trasformazione digitale nell’industria.
    D) Peri dipendenti pubblici
    1) Attuare un nuovo strumento contrattuale e l’introduzione di un “nuovo ruolo” per:
    a) riconoscere le competenze e le conoscenze di natura professionale che
    l’ingegnere mette a disposizione del proprio datore di lavoro;
    b) riconoscere e premiare anche a livello retributivo specifico.

    I candidati della lista “INGEGNERI UNITI” propongono di attuare azioni di SOLIDARIETA’ SOCIALE nei confronti di Colleghi in grave difficoltà per motivi di salute e/o economici attraverso la costituzione del “fondo di solidarietà”.

    Per i motivi esposti speriamo di poter contare sulla tua disponibilità e la tua fiducia.
    Il tragico momento storico che stiamo vivendo ha bisogno di senso di responsabilità di tutti gli iscritti, in special modo di quelli che di solito si assentano alle elezioni.

    Ti chiediamo infine di scrivere tutti i 15 nomi presenti nella nostra lista, in modo da poter mettere in campo tutte le iniziative che pensiamo e quelle che gli iscritti suggeriranno.

    Il nostro Ordine è la casa di tutti gli Ingegneri Vota i candidati della lista “INGEGNERI UNITI”

    CANDIDATI DELLA LISTA “INGEGNERI UNITI” SCRIVI nella scheda elettorale il nostro nome e cognome
    SEZ. A

    6. ORILIO Immacolata

    UBICAZIONE SEGGI ELETTORALI

    Per le elezioni del nuovo Consiglio dell’Ordine è possibile votare nei seguenti seggi:

    SEGGIO CENTRALE
    Sede dell’Ordine degli Ingegneri – Piazza dei Martiri 58 orario votazioni: dalle ore 11,00 alle ore 19,00

    SEGGIO DI CARDITO
    Palazzo Mastrilli – Piazza Garibaldi (angolo via Roma)
    orario votazioni: dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00

    SEGGIO DI NOLA
    I.T.S.C.G. “A. Masullo” – Via Mario De Sena 215
    orario votazioni: dalle ore 9,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00

    SEGGIO DI POZZUOLI
    Sede Protezione Civile – Via Elio Vittorini Monteruscello orario votazioni: dalle ore 9,00 alle ore 17,00

    SEGGIO DI TORRE ANNUNZIATA
    S.M.S. “Giovanni Pascolli” – Via Giuseppe Tagliamonte 18
    orario votazioni: dal lunedì al venerdì dalle ore 13,00 alle ore 21,00

    SEGGIO DI VICO EQUENSE
    Complesso Monumentale S.S. Trinità – Viale della Rimembranza orario votazioni: dalle ore 9.30 alle ore 17.30

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.